Smart City Laguna è stata premiata dal “Sindicato dos Engenheiros” (Sindacato degli Ingegneri) dello Stato di San Paolo (Brasile)

dic 14, 2017

Smart City Laguna, la prima Social Smart City al mondo, che è in costruzione a São Gonçalo do Amarante (CE), nella regione metropolitana di Fortaleza, è stata premiata l’11 dicembre 2017, dal Sindicato dos Engenheiros dello Stato di San Paulo (SEESP). La cerimonia si è svolta nella sede di San Paolo. Dal 1987, SEESP assegna il premio in corrispondenza del giorno Dia do Engenheiro (11 dicembre).

Con il claim Viver além de morar, Smart City Laguna è un progetto del Gruppo Planet, costituito da aziende italiane e britanniche, ed è realizzato dall’azienda brasiliana SG Desenvolvimento, dove i suoi fondatori hanno 25 anni di esperienza nel settore immobiliare e nelle costruzioni nazionali e internazionali.

“Siamo molto felici di ricevere questo premio da un’istituzione così importante come il Sindicato dos Engenheiros e ancora di più perché il riconoscimento arriva in un momento speciale, perché questo mese celebriamo il traguardo straordinario di 2.000 lotti venduti di Smart City Laguna“, spiega il direttore generale della SG Desenvolvimento, Susanna Marchionni, che ha partecipato alla cerimonia.

Per l’occasione, il segretario per lo Sviluppo Economico di São Gonçalo do Amarante, Victor Samuel ha rappresentato il sindaco Claudio Pinho ed ha ricevuto per suo conto il premio “Personalidade da Tecnologia” 2017 nella categoria smart city e connessioni, per il sostegno dato al progetto.

La prima Social Smart City al mondo riunisce innovazione, tecnologia, sostenibilità, pianificazione urbana e soluzioni di mobilità in un unico luogo. Avendo partnership con grandi aziende di rilevanza internazionale come Tim, Enel, Samsung, Arup e StarBoost, Smart City Laguna si svilupperà su una superficie totale di 330 ettari, di cui circa 480 mila metri quadrati di area verde distribuiti in tutta la città, e sarà composta da 7.065 lotti, di cui 6.009 residenziali, 920 commerciali e 136 industriali.

Il progetto

In tutto, comprenderà 50 milioni di dollari di investimento e si propone di contribuire a soddisfare la carenza di alloggi in una regione indicata da diversi studi come un’area in forte sviluppo, dove opera il Complesso Industriale e Porto di Pecém (CIPP), e allo stesso tempo presenta al mondo un modello di riferimento senza precedenti per le nuove città, con una struttura in grado di ospitare circa 25 mila persone.

Le case di Smart City Laguna sono accessibili a tutte le fasce di reddito. Il Gruppo PLANET applicherà il concetto di collaborative economy, ancora inedito in Brasile. “Consiste nello stimolare lo sviluppo di una cultura orientata all’economia collaborativa. Il cittadino avrà accesso a strumenti che innescano meccanismi di condivisione e interazione e che generano economia e migliorano la qualità della vita”, afferma Susanna Marchionni.

La sostenibilità è l’anima della società stessa e i suoi quattro pilastri che sostegno il progetto sono: pianificazione urbana e architettura, ambiente, tecnologia e inclusione sociale.

I residenti di Smart City Laguna avranno il recupero dell’acqua piovana, servizi di mobilità, di raccolta intelligente dei rifiuti, energia solare, il monitoraggio della qualità dell’aria e dell’acqua, infrastrutture digitali con connessione Wi-Fi gratuita nelle aree istituzionali, smart grid, telecamere e sensori, totem interattivi e illuminazione pubblica intelligente.

La città avrà inoltre orti urbani e un’applicazione, Planet APP, sviluppata per i residenti con lo scopo di generare relazioni, economia e migliorare la qualità della vita per tutti.

Link all’articolo originale: http://tribunadoceara.uol.com.br/blogs/investe-ce/2017/12/12/smart-city-laguna-recebe-premio-do-sindicato-dos-engenheiros-do-estado-de-sao-paulo/