L’ascolto è la chiave del Place Branding di Laguna | Planet Smart City | Places that matter
Related content
10/07/2019 L’ascolto è la chiave del Place Branding di Laguna

Recentemente ci siamo recati in cinque città situate nei pressi di Smart City Laguna – Croatá, Pentecoste, Paracuru, São Gonçalo e Paraipaba – e abbiamo parlato con oltre 1.000 residenti per ascoltare le loro speranze, preoccupazioni, idee e scoprire come si immaginano la città dei loro sogni.

Creare comunità intelligenti, sostenibili e socialmente inclusive è l’obiettivo della nostra missione. Ci impegniamo a costruire luoghi che abbiano anima e cuore e possano ospitare comunità vivaci ed eterogenee, soddisfare le mutevoli esigenze dei loro residenti e favorire lo sviluppo dell’ambiente circostante.

Per raggiungere questi obiettivi, abbiamo deciso di adottare il place branding mettendo la comunità al centro del luogo in cui risiede. L’obiettivo del placemaking è quello di rafforzare il legame tra le persone e gli spazi che condividono.

Ciò significa concentrarsi in particolare sulle identità fisiche, culturali e sociali e sui valori che definiscono un luogo e ne influenzano il costante sviluppo. Questo metodo si allinea perfettamente con la visione che ci ha guidato per progettare Smart City Laguna: volevamo essere certi che le abitazioni, i luoghi condivisi e gli spazi pubblici avrebbero soddisfatto i bisogni e i desideri di ogni persona che vi abitava.

Per realizzare tutto ciò, recentemente siamo andati in cinque città nei pressi di Smart City Laguna – Croatá, Pentecoste, Paracuru, São Gonçalo e Paraipaba – e abbiamo parlato con i residenti locali. In totale, ci siamo confrontati con oltre 1.000 persone, per ascoltare le loro speranze, preoccupazioni, idee e scoprire come si immaginano la città dei loro sogni. Siamo entrati in contatto con la cultura locale conoscendo le professioni tipiche, le abitudini lavorative, le attività ricreative, ascoltando le preoccupazioni quotidiane di ognuno di loro, per assicurarci di costruire l’infrastruttura giusta e di adattare i programmi di innovazione sociale alle loro esigenze.

Tra i principali risultati di questa ricerca è emerso il chiaro desiderio di ogni persona di far ascoltare la propria voce e di essere rappresentata, a prescindere dal colore, dal reddito o dalla classe sociale. Per questo, siamo ancora più determinati a capire come creare un ambiente inclusivo, collaborativo e solidale. Un luogo, considerato casa, che possa riflettere la ricca diversità delle persone che lo abitano.

La ricerca, condotta da Place for Us, una società di consulenza in Brasile, che comprende anche il placemaking, ci sta aiutando sotto molti punti di vista e sta rafforzando il nostro approccio nella costruzione della comunità di Laguna, che prende forma grazie all’insediamento dei primi cittadini.

Il nostro community manager è fondamentale perché accoglie e dà il benvenuto ad ogni famiglia che arriva, garantendo sin dall’inizio un rapporto amichevole. Stiamo anche creando una serie di strumenti di comunicazione, in modo che tutti possano esprimere le proprie esigenze.

Il nostro Innovation Hub, un’area in cui i nostri residenti e le comunità circostanti possono riunirsi, è stato ridisegnato in uno stile più informale e accogliente, dove ognuno può sentirsi a casa, favorire le relazioni e godersi lo spazio funzionale.

Andando avanti, continueremo a conoscere meglio le comunità per le quali costruiamo le nostre città e utilizzeremo queste informazioni per perfezionare il nostro metodo di lavoro in ogni fase del processo. Questo ci permetterà di creare luoghi che contano non solo ora, ma anche nel futuro.

Susanna Marchionni è CEO di Planet Smart City Brasile.