Empty

O Povo online

3 maggio, 2016 Rassegna stampa

Le tecnologie smart che si vedono in ogni parte del mondo saranno in un unico luogo. Il progetto pilota si installerà sulla città di Croata a São Gonçalo do Amarante, a 50 km dalla capitale Fortaleza.
Secondo Planet Idea, startup italiana formata da sette società e responsabile del progetto, questa è la prima Smart City al mondo in edilizia sociale.

Con capitale proprio, Planet Idea sta costruendo una città “Mix Use” con zone residenziali, commerciali e industriali immerse nella tecnologia e basata su pilastri di inclusione sociale e sostenibilità ambientale. Nella prima fase del progetto, 90 ettari sono già in costruzione, con un investimento di 18 milioni di euro. La città complessivamente sarà di 330 ettari. Le abitazioni avranno prezzi di fascia 2 del programma Minha Casa Minha Vida (MCMV), tra 99.000 R$ e 145.000 R$ da 45 mq a 65 mq, a seconda dei cinque modelli di case proposte da Planet Idea. Mentre i lotti sono in vendita a 23.400 R$ e possono essere pagati in un massimo di 120 mesi.

Nel complesso la città è formata da “Laguna Residencial” e da “Industrial Ecopark” con 6.300 lotti totali. In questo spazio, ci saranno bike sharing, car sharing, infrastrutture digitali sotterranee, Wi-Fi gratuito, trattamento delle acque, delle acque reflue e non ci sarà bisogno di sprecare giri inutili per la raccolta dei rifiuti. Basterà buttare la spazzatura nel cassonetto e verrà automaticamente raccolta con un sistema di aspirazione. Planet Idea realizzerà un’applicazione per smart phone appositamente per i residenti della città, dalla quale si potrà controllare il proprio consumo di elettricità, di acqua, accedere a promozioni, pubblicizzare offerte di lavoro e consultare opportunità di lavoro, condividere oggetti e persino condividere il cibo con propri vicini.

Nella zona industriale, c’è già una fabbrica italiana del gruppo “SG Premoldados” che produce prefabbricati in cemento, ed ha il compito di fornire il materiale di costruzione per la città. Antonella Marzi, amministratore delegato di Recs Architects Brasile, studio di architettura responsabile del progetto, ricorda che quando il Ministero dell’Ambiente è stata consultato per la licenza ambientale della fabbrica “ha trovato tutti i parametri di legge”.

Planet Idea ha già chiuso partnership con TIM Brasile e Enel (Capogruppo Coelce). Un accordo con il fornitore di sistemi di sicurezza Tyco a breve dovrebbe essere chiuso. “Mostreremo che con sette o otto partner principali è possibile costruire una città intelligente. TIM Brasile metterà il collegamento in fibra ottica e il WiFi gratuito. Enel con Coelce, la rete intelligente con contatori intelligenti. Il lavoro di Planet Idea è quello di integrare tutte le tecnologie “, aggiunge Giovanni Savio, CEO di SG Desenvolvimento che fa parte del gruppo italiano SG.

Secondo lui, solo per l’infrastruttura e non per la costruzione delle case sono previsti 30 milioni di investimento. Per fornire sempre più tecnologia alla città, c’è una diretta collaborazione con l’Università di Tel Aviv con la quale c’è già stata una selezione di idee più innovative da applicare nella città. Giovanni spiega che, anche se la città intelligente è una, ci sono due aree. Una per la zona industriale e l’altra per il quartiere che coinvolgerà residenza e commercio.

L’idea è quella di creare una certificazione – chiamata “indice smartness”, insieme con l’Università di Londra, per chi vorrà replicare la Smart City si potranno utilizzare i protocolli di Planet Idea. Questo è un modo per brevettare la prima città intelligente del mondo focalizzata sul Social Housing. Dimostreremo che con sette o otto partner importanti possiamo costruire una città intelligente.

PER SAPERNE DI PIÙ
Le aziende che compongono Planet Idea sono SG Desenvolvimento, SG Incorporadora, SG Premoldados. La città di São Gonçalo do Amarante è stata scelta perché, quattro anni fa, il gruppo SG ha visto, su “The Economist” che Pecém(Porto commerciale del Cearà) era tra i primi dieci posti al mondo con previsioni di forte crescita.
Chi acquisterà lotti in Laguna Residencial potrà avere la casa costruita da Planet Idea o potrà costruirla seguendo il piano regolatore di Planet Idea, stesso discorso per i lotti commerciali.

La nuova città avrà l’Ospedale e il Municipio.
In Italia, TIM e Enel hanno progetti per lo sviluppo di città intelligenti. Con l’esperienza e la rete dei consumi energetici, Enel ha fatto del progetto “smart grid” un ritorno economico di 450 milioni di Euro ogni anno.
Giovanni dice che Planet Idea ha già manifestazioni d’interesse per replicare la città intelligente in Turchia, Marocco e Algeria, dove esistono programmi di edilizia sociale.

Fonte: O Povo online